AgricolturaAgricoltura

Azoto zootecnico e digestato: i limiti imposti dalla normativa

Guido Bezzi
Provenienza: Italia
Lingua originale: italiano

Il Piano di Utilizzazione Agronomica del digestato è stato elaborato al fine di regolare la presenza di azoto zootecnico nel digestato, con l’obiettivo di salvaguardare le acque sotterranee e superficiali dall’inquinamento causato, in primo luogo, dai nitrati presenti nei reflui. Ma quali sono i limiti imposti dal P.U.A.? Molteplici sono i fattori ...

Il Piano di Utilizzazione Agronomica del digestato è stato elaborato al fine di regolare la presenza di azoto zootecnico nel digestato, con l’obiettivo di salvaguardare le acque sotterranee e superficiali dall’inquinamento causato, in primo luogo, dai nitrati presenti nei reflui. Ma quali sono i limiti imposti dal P.U.A.? Molteplici sono i fattori da considerare: tipo di zona in cui sussistono i terreni (vulnerabile ai nitrati o meno), tipologia di digestato (se di derivazione zootecnica oppure no), disponibilità di superfici dell’azienda. Tutti i dettagli in questa intervista a Guido Bezzi del CIB. 

 

VIDEO CORRELATI

Non ci sono video in questa categoria